Abbronzarsi è bello, abbronzarsi bene è meglio! - Blog solime
230
post-template-default,single,single-post,postid-230,single-format-standard,bridge-core-2.1.2,qode-news-2.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-19.9,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Abbronzarsi è bello, abbronzarsi bene è meglio!

F

inalmente il periodo della tintarella è arrivato ma è importante tenere a mente che una prolungata esposizione ai raggi solari, senza le dovute protezioni, può portare danni alla pelle, da semplici e fastidiosi eritemi, a un invecchiamento precoce dei tessuti, fino ad arrivare ai casi più gravi di melanoma.

È pensiero comune credere che la protezione solare non permetta il raggiungimento di abbronzature “soddisfacenti” ma questo è completamente errato in quanto la pelle necessita di equilibrio costante tra fattore protettivo, nutrimento e idratazione per stabilire una corretta pigmentazione che possa essere mantenuta per il maggior tempo possibile.

Cos’è il filtro solare?

Il filtro solare è una sostanza, chimica o fisica, che permette il passaggio selettivo della radiazione solare, proteggendo la nostra pelle dai danni del sole. La protezione solare viene sottoposta a rigidi test che ne garantiscono l’effettivo fattore di protezione e la reale efficacia.

Di quale protezione ho bisogno durante l’esposizione?

Il fattore di protezione ideale dipende da una serie di fattori: dal fototipo, alla presenza di nei o casi di melanoma familiare, l’ora di esposizione e il luogo.

Per il corpo è consigliato un fattore di protezione minimo di spf 15.
Più alto per il viso, dove si raccomanda di non scendere sotto il spf 30.
Per le pelli sensibili è bene scegliere un fattore di protezione spf 50+ o, a seconda delle esigenze, una miscela di spf 30 e spf 50+.

Ma prima dell’esposizione?

Circa un mese prima dell’esposizione solare è bene preparare la pelle sia all’esterno che, soprattutto, dall’interno. Esternamente si può agire mediante scrub, ideale per eliminare le cellule morte e rendere la pelle più ricettiva ai fattori di protezione e nutrimento esterni. Internamente è consigliato assumere cibi e integratori che stimolino la melanina, come il beta carotene, contenuto soprattutto nei vegetali arancioni, o la vitamina C ed E.

E dopo l’esposizione?

Dopo l’esposizione ai raggi solari è necessario reidratare e nutrire in profondità la pelle, per permetterle di ritrovare elasticità ed evitare secchezza e la conseguente antiestetica screpolatura

Alleati naturali dell’abbronzatura

Colostro

Nutre la pelle e favorisce il rinnovamento cellulare
durante l’esposizione solare

Aloe

Antiossidante e lenitiva, contiene numerosi minerali e vitamine
che nutrono e reidratano la pelle

Per un’abbronzatura sana e duratura, prova il pacchetto Sole Solimè

Fino al 6 agosto con lo sconto del 20%.

Pacchetto Sole Solimè:

Prepara

Remargin Sole Integratore in capsule con Beta-Carotene, Vitamine E e C– agisci dall’interno per ottenere un’abbronzatura sana e duratura.

Proteggi

Protezione 50+, 30 e 15 con Colostro e Jojoba– tre filtri solari miscelabili fra loro, per la protezione di viso, corpo e un’esposizione graduale.

Nutri e reidrata

Remargin Latte dopo sole restitutivo con Colostro e Aloe – Prolunga l’abbronzatura, reidrata e nutre la pelle in profondità