La Natura ciclica della donna - Blog solime
1250
post-template-default,single,single-post,postid-1250,single-format-standard,bridge-core-2.1.2,qode-news-2.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-19.9,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

La Natura ciclica della donna

Quasi la metà dell’esistenza di ogni donna è scandita – o è stata scandita – da un ritmo circolare che nasconde il mistero della generazione della vita: il ciclo mestruale ❣ un processo naturale che accomuna tutte le donne del mondo.
Un cerchio dura 28 giorni – come il tempo che impiega la luna a ruotare intorno alla terra – durante il quale il fisico e le emozioni delle donne cambiano seguendo il sapere antico del corpo.

Giorno 6-13, rinascita (fase follicolare)

Per prassi si comincia dall’1, ma in questo caso penso si possa fare un’eccezione. Il periodo immediatamente successivo alla fine delle mestruazioni, dal 6 al 13esimo giorno del ciclo circa, nel corpo della donna si verifica una piccola “rinascita” durante la quale l’organismo femminile produce più estrogeni. Oltre al compito di portare a maturazione i follicoli da cui uscirà l’ovulo, gli estrogeni hanno diversi effetti benefici: migliorano l’aspetto della pelle e dei capelli, il tono dei tessuti e spesso le donne si sentono più attive, socievoli, estroverse e piene di energia.

Giorno 14-16, maturazione (ovulazione)

Il follicolo si apre e l’ovulo maturo fuoriesce pronto per essere fecondato. Inizia a calare la produzione di estrogeni e il grembo della donna si prepara ad accogliere il seme maschile. In questo momento può aumentare il desiderio e il senso di accoglienza verso il prossimo.

Giorno 16-28, concentrazione (fase luteinica)

Segue rapidamente l’ovulazione: il follicolo vuoto si trasforma in una ghiandola temporanea che produce progesterone. Il progesterone causa l’ispessimento dell’endometrio, lo strato più esterno che riveste l’utero. Questo diventa ricco di nutrienti, pronto ad accogliere l’ovulo fecondato. Più ci si avvicina alla fine del ciclo più cala la produzione di progesterone. Anche le energie possono calare, si attraversano stati di irrequietezza a volte accompagnati da malesseri fisici, la cosiddetta sindrome premestruale.

Giorno 1-5, pulizia (mestruazione)

Se non è avvenuta la fecondazione il progesterone crolla, l’endometrio si sfalda e il corpo secerne delle sostanze infiammatorie per favorirne il distacco. Gli strati ricchi di sangue vengono espulsi grazie alle contrazioni uterine che spesso si trasformano in dolore al basso ventre causati dalle contrazioni. Le sostanze infiammatorie vengono liberate in tutto l’organismo quindi possono presentarsi sintomi come mal di testa, disturbi intestinali, pancia che si gonfia, dolori muscolari, il repentino sbalzo ormonale rende sensibili e umorali.

Rimedi naturali per il benessere della donna nelle diverse fasi del ciclo

Prova il potere della natura per mantenere il benessere durante il ciclo mestruale